Nozioni sulla Profilassi

Annunci di Lavoro

Iter da Seguire per la Profilassi

Riguardo alla profilassi diretta generica rivolta alla fonte, ci sono le seguenti procedure: la notifica, fondamentale per avviare le procedure di profilassi e che viene attivata direttamente dal medico e a seconda dei diversi livelli e ai tempi minimi di attuazione.

Navigare Facile

Ha anche funzioni di indagine statistica ed utile nelle inchieste epidemiologiche; la contumacia invece si divide in pi sotto-procedure, dove il principale compito quello di evitare il passaggio del microorganismo dalla sorgente all'individuo sano. Per questo esiste l'isolamento sia domiciliare che ospedaliero e prevede appunto l'isolamento del paziente da tutte le altre persone, escluso il personale sanitario.

Nell'ambito ospedaliero l'isolamento si avvale di due livelli di protezione: quello standard, che si attiva in presenza di liquidi corporei o sangue e prevede l' uso di guanti, mascherine etc.; mentre nel secondo, oltre a quelle del primo livello sono previste, a seconda delle metodologie di trasmissione dell'agente eziologico (aerea, contatto), ulteriori protezioni.

Food

Abbiamo poi la contumacia che prevede l'obbligo della permanenza del paziente in un luogo prestabilito con: sorveglianza sanitaria, l'accertamento diagnostico per cercare di individuare l'agente eziologico e quindi capire la causa della malattia, l'inchiesta epidemiologica, ossia una serie di studi che permettono di capire e individuare la sorgente dell'infezione ,l'area geografica e lo studio ed il fenomeno nel tempo, e la curva epidemiologica.

Per avere delle procedure che si fondano sul tipo di microorganismo bisogna parlare appunto nello specifico della profilassi diretta specifica, di cui fanno parte: le procedure di immunoprofilassi e di chemioprofilassi. L'obiettivo dell'immunoprofilassi quella dell' immunizzazione del soggetto, attraverso la vaccinazione e la sieroprofilassi.

La vacinazione stimola una risposta immunitaria da parte del paziente, quindi un'immunizzazione attiva, e anche se ha tempi di risposta lunghi la sua efficacia durevole nel tempo, ed origina la memoria immunitaria.

La seconda invece ha un effetto immediato dato che si inniettano gli anticorpi gi formati (immunoprofilassi passiva) in questo caso per la sua efficacia temporanea.

La chemioprofilassi inerente all'azione diretta ad opera di farmaci su un preciso microorganismo per cercare di prevenirne una possibile infezione. definita primaria quando si somministrano farmaci a soggetti sani o a possibili infetti, mentre secondaria quando il soggetto stato certamente infettato, ma ancora clinicamente sano, oppure su patologie che hanno una lunga incubazione.